Prodotti artigianali dal Madagascar: cosa comprare

Come molti paesi africani, anche il Madagascar spicca per i prodotti artigianali e per la coltivazione delle spezie.

Quindi cosa portare come ricordo di viaggio dal Madagascar? Lasciamo perdere le solite calamite e tazze, da tanti -me compresa- molto amate. Qui di certo non ci sono catene di caffetterie pronte a venderle. Al massimo potremmo trovare qualche maglietta con stampato un baobab o un lemure catta, con la scritta “saluti dal Madagascar”, ma solo nelle zone più turistiche come Nosy Be, Saint Marie o Diego Suarez.

Potremo invece acquistare molti prodotti artigianali, magari creati proprio sotto ai nostri occhi, sostenendo direttamente i piccoli laboratori che li producono. Vediamo quali.

Prodotti artigianali in palissandro o legno di rosa

Il bois de rose (Dalbergia maritima) è un legno con uno spiccato odore di rosa che cresce in Madagascar insieme al palissandro (Dalbergia sissoo). Da questo legno gli artigiani ricavano sia mobili sia piccoli oggetti come vasi, statuine, animali. Durante il nostro viaggio abbiamo visitato un laboratorio che ci ha mostrato come si lavora al tornio, e la sottoscritta ha ricevuto in regalo il piccolo vaso nato da un pezzo di legno!

Prodotti artigianali: cestini e altri oggetti in rafia

Rafia è la parola malgascia che descrive una fibra vegetale ricavata da una specie di palma che cresce in Madagascar, e che è divenuta internazionale. Sono soprattutto le donne a lavorarla, creando cestini, contenitori, cappelli, tovagliette e molto altro. La rafia rabanne è più sottile ed è tipica della zona di Ambositra. Al mercato di Manakar mi ero innamorata di un cesto portabiancheria magnifico…ma non avrei saputo come farlo entrare in valigia e ho dovuto purtroppo rinunciarvi.

Prodotti artigianali: tessuti ricamati

Potrete facilmente trovarli sull’ isola di Komba, nell’ arcipelago di Nosy Be. Sono ovviamente ricamati a mano partendo da ottimo cotone o lino per ottenere tovaglie, bustine e sacchettini, tutti oggetti molto eleganti e caratteristici.

Prodotti tipici: Vaniglia Bourbon e spezie

Il Madagascar è una terra ricca di acqua e terreni incontaminati dove cresce la vaniglia Bourbon, da molto definita la migliore al mondo per il suo aroma delicato ma persistente. Le donne vendono mazzetti di baccelli a pochi euro. Oltre a questa, troviamo con facilità anche pepe nero e cannella, anche se queste piante sono originarie dell’ Asia. Inoltre avevo già parlato della citronelle, un’ erba dallo spiccato gusto di agrumi utilizzata per aromatizzare il te.

Prodotti Artigianali: collane e altri gioielli di semi

Anche i bambini partecipano al sostentamento della famiglia. La creazione di collane e braccialetti utilizzando i semi delle piante del territorio è una loro prerogativa.

Ovviamente io non ho saputo scegliere e ho comprato di tutto! Ma devo dire che tutti i miei regalini sono stati molto apprezzati!

5 Risposte a “Prodotti artigianali dal Madagascar: cosa comprare”

  1. Anche a me piace acquistare oggetti artigianali quando riesco a trovarli perché in molti posti si trovano le solite cose create per i turisti. Rimpiango di non aver acquistato un bellissimo vaso in Perù ma ero all’inizio del viaggio e non volevo portarmelo dietro per due settimane!

    1. ti capisco! mi è successo anche in altre occasioni!

  2. Io adoro le statuine afrivane! ne ho varie a casa!

  3. Non sono mai stata, ma un caro amico mi ha portato come souvenir le bacche di vaniglia e me ne sono innamorata dal profumo intenso e deliziosa nei dolci

    1. cristianafranzini dice: Rispondi

      pensa io ne ho ancora, hanno ormai 9 anni….e mi guardo bene dall’ utilizzarle, le considero merce preziosa ❤

e tu cosa ne pensi?