VINI PASSITI E DA MEDITAZIONE IN RASSEGNA A VOLTA MANTOVANA

La mia passione per i vini è nata molti anni fa. Già ai tempi dei primi aperitivi, quando la birra proprio non era di mio gusto, sperimentavo le (scarse) scelte dei bar del mio paese. Col passare degli anni e grazie a incontri fortunati ho potuto ampliare le mie conoscenze sull’ argomento. Una delle migliori occasioni che ho avuto per conoscere nuovi vini è senz’ altro la rassegna che si tiene ogni anno a Volta Mantovana.

Siamo nel contesto delle colline moreniche mantovane, terra di vigneti, dove si svolge la Mostra Nazionale dei Vini Passiti e da Meditazione.

La location: Palazzo Gonzaga-Guerrieri

La mostra si svolge all’ interno e nei giardini del magnifico Palazzo Gonzaga-Guerrieri. L’ edificio è stato costruito nel lontano 1450 per volere di Ludovico III Gonzaga, ceduto poi alla famiglia Guerrieri e donato negli anni ’30 al Comune di Volta Mantovana che la adibì a sede municipale.

Il palazzo è famoso anche per aver ospitato nel corso della storia diversi personaggi illustri, fra cui Napoleone Bonaparte, il principe Francesco Giuseppe, Giuseppe Garibaldi, il re d’ Italia Vittorio Emanuele III e molti altri.

La rassegna

Tutti gli spazi, interni ed esterni del palazzo, vengono impegnati. Nel giardino delle scuderie del palazzo è montata una tensostruttura che ospita i rappresentanti delle varie cantine, pronti a raccontare e far assaggiare ( e ovviamente a vendere) i loro prodotti. Le scuderie accolgono invece produttori alimentari e artigiani, disposti anche nelle casette di legno lungo la via acciottolata nel complesso del palazzo. Così oltre a ottimi passiti si possono degustare formaggi, miele, varietà di riso e pasta. Infine nel giardino del Belvedere è ospitato il bar dove acquistare le degustazioni.

e per i più esperti…

I più esigenti possono prenotare anche una degustazione guidata dagli esperti della Fondazione Italiana Sommelier, che condurranno gli ospiti nei migliori abbinamenti tra passiti e cibo. La rassegna di Volta Mantovana è una delle più importanti del settore e offre una vasta panoramica sui migliori produttori di passiti italiani e stranieri.

Quanto costa

L’ ingresso costa 5 euro e da diritto ad una prima consumazione omaggio allo stand dedicato a bar. Con qualche euro in più si può acquistare anche un bicchiere da degustazione con una pratica borsina da tenere al collo.

La Mostra Nazionale dei Vini Passiti e da Meditazione vi aspetta a Volta Mantovana dal 29 aprile all’ 1 maggio 2018.

15 Risposte a “VINI PASSITI E DA MEDITAZIONE IN RASSEGNA A VOLTA MANTOVANA”

  1. Perché da meditazione? Non sapevo che i passiti fossero da meditazione. Mi voglio informare. È molto interessante. Grazie

    1. cristianafranzini dice: Rispondi

      i vini da meditazione sono quei vini che non necessariamente sono da bere a tavola, anzi sono proprio da dopo pasto, da sorseggiare con lentezza. E non necessariamente sono passiti, come il Barolo chinato e il Marsala

  2. Non sono un’esperta di vini, ma mi piacciono molto gli eventi come questo. Grazie per la segnalazione di questa iniziativa.

  3. Ma che iniziativa interessante. Io adoro i vini passiti e da meditazione. Per allietare le chiacchierate con amici soprattutto in inverno sono l’ideale.

  4. Da salentina verace amo il buon vino. Non avevo mai sentito però parlare di vini da meditazione. 🙂

  5. Bella esperienza ed un’ottima occasione per tornare a Mantova che è davvero splendida 😊

  6. Amo il passito. E non poco. Lo amo tantissimo. E questo post potrebbe essere la mia rovina. 😉
    Grazie. Ti farò sapere se mio marito mi ci ha portato. 🙂

  7. Ciao! Sono reduce da una degustazione di vini e olii toscani. È bello conoscere i prodotti di altre regioni.

  8. Fantastico! Anche noi in tema enoturismo con la scoperta delle Langhe e Monferrato (con bimbo al seguito).
    Ottima idea per i prossimi giorni, grazie!

  9. Io non capisco nulla dei vini, ma mi affascina molto sentire la storia dei vini, sentire gli intenditori che raccontano le origini di quello o quell altro vino. È un modo alternativo di viaggiare.

  10. wow, sono un’appassionata di vini anche io! Non sono mai stata a questa rassegna!

    1. cristianafranzini dice: Rispondi

      Il settore dei passiti viene sempre un pochino “snobbato” dalle masse…Ma bisogna per forza recuperarlo perche offre esperienze gustative uniche

  11. Amo i passiti e amo il mondo del vino in generale!
    Quest’anno non riuscirò a venire.. ma spero di rifarmi l’anno prossimo.
    La rassegna che consigli sembra davvero interessante 😉

  12. ….farei volentieri questo viaggio nei passiti!

    1. cristianafranzini dice: Rispondi

      un motivo in più per tornare a Mantova!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.