PEPPA PIG A GARDALAND. LE NOSTRE IMPRESSIONI

Sulle rive del lago di Garda, in località Castelnuovo, nasce uno dei più famosi parchi divertimenti d’ Italia: Gardaland. 

Gardaland ha una storia decennale, la sua apertura risale infatti al 1975, ma lungo questi 43 anni di storia ha saputo sempre rinnovarsi, modificando vecchie attrazioni e aggiungendone di nuove.

La novità per questo 2018 è il Peppa Pig Land, celeberrimo personaggio animato, interamente dedicato ai più piccini. Abitando ad appena 30 minuti dal parco siamo abbonati e ci andiamo abbastanza spesso. Ma in questi mesi ancora non eravamo riusciti ad accedere al villaggio perché le file erano sempre molto lunghe, soprattutto per la casa di Peppa e George.

Finalmente oggi l’ abbiamo trovato praticamente deserto. E così ne abbiamo approfittato.

Peppe Pig Land, come raggiungerla

Peppa Pig Land è molto facile da trovare: si trova infatti vicinissimo all’ ingresso di Gardaland. Appena passati i tornelli lo troverete sulla vostra sinistra. Per i piccoli ospiti questo è un vantaggio perché senza camminare troppo si trovano subito alcune attrazioni adatte ai bambini di altezza inferiore al metro (discriminante a Gardaland per avere l’ ingresso gratuito, che però comporta un’ offerta non molto ampia).

Peppa Pig Land, le attrazioni

Quali attrazioni troviamo nel Peppa Pig Land? Essenzialmente quattro: La Casa di Peppa Pig, La Mongolfiera di Peppa Pig, Il Trenino di Nonno Pig e L’ Isola dei Pirati, più un piccolissimo playground chiamato Le Pozzanghere di Fango.

Gardaland
La casa di Peppa Pig

La Casa di Peppa Pig è una casa a dimensioni reali, disegnata come la vera casa del cartone animato. Di solito c’è sempre molta coda, ma oggi era stranamente deserta. Ne abbiamo approfittato per sperimentarla e beh…è stata abbastanza deludente.

Infatti non è una vera e propria attrazione, o almeno non nel senso in cui di solito si pensa ad un attrazione in un parco divertimenti. Entriamo e ci troviamo nella cucina di Mamma Pig: c’è un tavolo con quattro sedie, la cucina e finte scale che portano a un piano superiore che non esiste. Un operatore ci accoglie e ci spiega che faremo un gioco: trovare dentro alla casa tutte le fragole e le frittelle.

Fragole e frittelle sono dischetti in legno, e sono “nascoste” sul fornello e dentro ai pensili della cucina. Così in circa 1 minuto terminiamo il gioco e usciamo.

IMG_20180701_205736.jpg
La mongolfiera di Peppa Pig

La Mongolfiera di Peppa Pig è decisamente meglio: è una giostra composta da diverse piccole mongolfiere, su cui si può salire in quattro alla volta, che salgono in alto e ruotano. Si gode anche di una bella vista, con l’ albero di Prezzemolo che domina il paesaggio.

IMG_20180701_205525.jpg
l’ albero di Prezzemolo visto dalla mongolfiera

Il giro non è né troppo breve da richiedere un secondo giro, né troppo lungo da annoiare.

IMG_20180701_205814.jpg
il trenino di Nonno Pig

Il Trenino di Nonno Pig è molto bello, con Nonno Pig nella locomotiva, ma è abbastanza noioso: un giro brevissimo (e per fortuna, visto che è completamente esposto al sole) nel giardino di Nonno e Nonna Pig.

IMG_20180701_205914.jpg
l’ isola dei Pirati

L’ Isola dei Pirati è forse la più carina insieme alle mongolfiere. Sono piccole navi pirate che girano in tondo in una piscina. Dondolano leggermente, mimando le onde del mare. L’ attrazione è coperta da un telo parasole, decisamente gradito nelle giornate calde come oggi.

Oltre a queste, c’è un piccolo playground costituito da una casetta con un piccolo scivolo e un tunnel lungo circa 3 metri. Si chiama Le Pozzanghere di Fango perché sulla pavimentazione la finta erba si alterna a chiazze marron.

All’ interno del Peppa Pig Land troviamo anche i servizi igienici, sempre in stile Peppa, e il Negozio del Signor Volpe, pieno di ogni tipo di merchandising della maialina più famosa del mondo: piccoli peluche, cappelli, spazzolini da denti, bolle di sapone e molto altro. I prezzi sono i soliti, cioè alti.

 

Peppa Pig Land, impressioni

Abbiamo provato più volte ad entrare al Peppa Pig Land, la nuova attrazione di Gardaland, ma essendo appunto la novità, era sempre piena. Oggi era stranamente vuota. Siamo entrati nella casa di Peppa senza attendere nemmeno un minuto, e lo stesso è accaduto con tutte le altre attrazioni. Mi chiedo se il motivo sia che la gente ci si è già un po’ stancata. In effetti può essere. L’ offerta non è nulla di eccezionale, è adatta davvero solo ai piccolissimi. Penso con orrore a chi, nelle settimane passate, ha fatto anche un’ ora di coda per entrare nella casa di Peppa per cercare delle fragole disegnate su un dischetto di legno.

Nota secondo me negativa è che sorge su una distesa di cemento, senza alberi o un pezzetto di prato intorno. In una giornata calda, come è stata quella di oggi, può risultare faticoso sostare qui. Ci sono alcuni ombrelloni sotto cui ripararsi, ma se fossero su vera erba anziché su un prato di gomma, sarebbe certamente meglio.

Il Peppa Pig Land, attrazione 2018 di Gardaland, è un’ area con attrazioni molto semplici adatta a bambini molto piccoli. Secondo noi non è migliore rispetto al collaudato Fantasy Kingdom, che infatti anche oggi era molto più frequentato.

E voi siete stai al Peppa Pig Land? come lo avete trovato? Lasciatemi un commento!

 

3 Risposte a “PEPPA PIG A GARDALAND. LE NOSTRE IMPRESSIONI”

  1. Immagino la delusione dopo tante aspettative…almeno non avete fatto la fila dai! Comunque con gli occhi di un bambino dev’essere stata bellissima. A vedere le foto è molto tenera.

  2. Manuela Iannacci dice: Rispondi

    Giusto ieri mio figlio piccolo ha detto che vuole vedere la casa di peppa e grazie al tuo articolo so dove trovarla,magari lo faccio contento quest’estate!

  3. Alessandra Cortese dice: Rispondi

    Adoro Gardaland e quindi apprezzo tutto l’impegno che ci mette ad essere sempre ‘avanti’. Non ho bambini quindi non posso giudicare questa attrazione, ma ho apprezzato molto la tua onestà nel parlarne. Brava!!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.