CINQUE GIORNI NELLE MARCHE: MARE, CULTURA E RELAX

Anche quest’ anno sono arrivate le ferie estive! E anche quest’ anno, come quasi ogni estate da quando sono mamma, mi sono concessa una mini vacanza al mare con i miei figli, mia mamma e mia sorella. Quest’ anno abbiamo scelto un itinerario nelle Marche, una regione secondo me ancora poco conosciuta dal punto di vista turistico ma che ha tantissimo da offrire, fra monti, campagne e litorale.

Lo scopo della vacanza era portare i bambini a mare, ma come si fa a venire qui e passare le giornate solo in spiaggia? Il mare è meraviglioso, è vero, con spiagge attrezzate o calette selvagge, ma l’ entroterra è altrettanto ricco! Quindi in questi 5 giorni di itinerario nelle Marche abbiamo sapientemente mixato il relax sotto all’ ombrellone con gite culturali.

Alloggio strategico

Abbiamo deciso di alloggiare a sud della riviera del Conero, dove le spiagge tornano ad essere sabbiose e i fondali poco profondi ma il colore del mare continua ad essere turchese. Porto Potenza Picena ci è sembrato il luogo ideale, dove abbiamo trovato la sistemazione ideale: una casetta a schiera in un piccolo complesso, proprio in riva al mare. Per l’ itinerario nelle Marche di cui vi parlerò questa località può sembrare un po’ decentrata ma noi cercavamo un posto comodo e rilassante dove poter abbassare la guardia anche in spiaggia con i bambini, per poterci ritagliare momenti di vero riposo fra un’escursione e l’altra. Inoltre il nostro itinerario culturale prevedeva anche una tappa enogastronomica in una località più a sud che però per ragioni di tempo non siamo riusciti a visitare.

Questo il link Airbnb dell’ annuncio https://www.airbnb.it/rooms/6948596?location=Porto%20Potenza%20Picena%2C%20MC&s=LbUvTTlW

 

La mia recensione su Airbnb

Itinerario nelle Marche: quali località?

Dal nostro avamposto abbiamo esplorato il territorio, cercando le spiagge più belle e adatte ai bambini ma anche andando a caccia dei borghi più belli d’ Italia e dei paesi medievali, che dominano il territorio dalla punta della collina sui cui sorgono. Si perché questa zona della regione Marche è costellata di dolci colline che si susseguono ininterrottamente quasi fino al mare.

Cinque giorni sono pochissimi per visitare la riviera del Conero e l’ entroterra delle province di Ancona e Macerata, abbiamo quindi dovuto selezionare molto le nostre destinazioni.

Per quanto riguarda le località di mare ci siamo dedicati a 3 spiagge:

  • La spiaggia di Porto Potenza Picena ovviamente, di sabbia dorata, ampia, lunga e poco frequentata. È una spiaggia molto sicura anche per bambini molto piccoli. Il livello dell’ acqua aumenta più lentamente rispetto alle altre spiagge della riviera.
  • La spiaggia dei Sassi Neri di Sirolo, magnifica con i suoi ciottoli levigati, un po’ difficoltosa da raggiungere ma è servita da navette e ne vale davvero la pena!
  • La spiaggia di Portonovo, detta anche Baia Verde perché immersa nella foresta del monte Conero che la abbraccia alle spalle. Forse un po’ cara, ma davvero eccezionale e comoda da raggiungere con la propria auto.

Oltre al mare abbiamo visitato anche quattro rinomate località dell’ entroterra marchigiano:

  • Loreto, con il suo santuario e le mura di cinta
  • Montelupone, piccolo borgo costruito completamente in pietra facciavista
  • Recanati, nota per l’ illustre cittadino Giacomo Leopardi
  • Offagna e la sua rocca svettante.

Se avete un giorno solo vi consiglio di visitarli in questo ordine, razionalizzando così i tempi di percorrenza e sfruttando gli orari di apertura mattinieri del santuario di Loreto e concludendo con Offagna, con un consiglio su dove fermarvi per cena. Se invece desiderate abbinare i paesi a una mezza giornata al mare, considerate che Offagna è l’ unica località un po’ decentrata rispetto alle altre tre, che sorgono invece a pochi chilometri una dall’ altra.

L’ ultimo giorno, nel tragitto verso casa, non potevamo non fermarci alle Grotte di Frasassi che volevamo visitare da tempo ma che per una gita in giornata da casa sono decisamente fuori mano!

Il nostro itinerario nelle Marche

Per tenere conto delle esigenze di grandi e bambini, abbiamo organizzato il nostro itinerario nelle Marche in questo modo:

Giorno 1: transfer, partenza da casa alle 7 e arrivo a Sirolo alle 10,30. Intera giornata al mare alla spiaggia dei Sassi Neri.

Giorno 2: spiaggia di Porto Potenza Picena. Ore 16 partenza per Loreto, visita del santuario, trasferimento a Montelupone e tour del centro. Rientro alle 20.

Giorno 3: spiaggia di Portonovo. Alle 17 partenza per Offagna, visita del centro e della rocca, cena in loco.

Giorno 4: relax totale a Porto Potenza Picena.

Giorno 5: check-out alle 9, partenza per Recanati, visita di Casa Leopardi, tour del centro e salita alla Torre. All’ ora di pranzo transfer alle Grotte di Frasassi, visita guidata alle 14, durata 1h30 circa. Rientro a casa.

Così facendo, ogni giorno abbiamo portato i bambini al mare, rendendo le visite culturali leggere e interessanti anche per loro. Avendo un paio di giorni in più avremmo sicuramente inserito anche altre località più a sud, come Offida, Fermo e Ascoli Piceno, tutte raggiungibili in non più di un’ ora di auto, e la spiaggia delle Due Sorelle, uno dei simboli della riviera del Conero e raggiungibile solo in barca.

Insomma…il mio itinerario nelle Marche è stato solo un piccolo assaggio, e di certo non finisce qui!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.