Irlanda: un paese per piccoli

Non sono un’ amante del freddo. La nostra estate è talmente fugace che ho sempre scartato qualunque meta estiva che abbia una temperatura media inferiore a quella della pianura Padana.
Ma quest’ anno ho dovuto cedere, visto che il mio compagno ha brutalmente scartato ogni destinazione propostagli.
La scelta è caduta casualmente sull’ Iranda, semplicemente perche è stato il primo paese “fresco” che mi è venuto in mente.
Abbiamo prenotato un volo Ryanair a fine giugno per partire il 29 luglio.
Con cosi poco preavviso, non è stato un viaggio economico ma ne è valsa davvero la pena.
Perché l’ Irlanda è un paese adatto ad un viaggio con i piccoli?
  • Intanto per la vicinanza all’ Italia. Il nostro volo Milano Orio Al Serio- Knock West Ireland è durato circa due ore.
  • è un paese family friendly, attrezzato ovunque per accogliere famiglie. Dai B&B ai pub, alle attrazioni . E i playground sono ovunque.
  • non è caotico. L’ Irlanda è un’ isola poco densamente abitata, è praticamente impossibile trovare traffico, evitando così a priori situazioni che possono portare stress ai bambini.
  • il clima è fresco. Per chi come noi parte dall’ umida pianura Padana, effettivamente il clima irlandese risulta decisamente più salubre. Pochi i siti industriali, e il vento costante dell’ Atlantico ricambia continuamente l’aria.
  • è per tutte le tasche. Muovendosi con un po’ di anticipo si possono trovare ottime soluzioni sia per i voli, scegliendo compagnie low cost (es. Ryanair e Aer Lingus), sia per le strutture. Noi abbiamo preferito prenotare prima di partire, ma in effetti abbiamo trovato quasi ovunque B&B con il cartello “vacancy” esposto, magari non in centro città ma comunque in luoghi spettacolari.
Quindi se state pensando all’ Irlanda come mèta con i bambini, state pensando bene.
Il nostro itinerario è di 11 giorni/10 notti con arrivo e partenza a Knock, Irlanda dell’ Ovest.
Schermata 2017-08-11 alle 14.04.24.jpg
Le nostre tappe:
OUGHTERARD (3 notti): Aughnanure Castle, Galway, Aran IslandsCliffs of Moher
KILLORGLIN (2 notti): la Contea di Kerry (Dingle Peninsula, Killarney National Park) e Cork
KILKENNY (1notte): Kilkenny Castle
DUBLINO (2 notti): Città
Gli spostamenti non sono mai stati superiori alle 3h di auto.

2 Risposte a “Irlanda: un paese per piccoli”

  1. Che bell’itinerario! Studio e ristudio l’Irlanda da anni ormai ma per un motivo o per l’altro non l’abbi ancora visitata.

  2. cristianafranzini dice: Rispondi

    arriverà anche la vostra occasione, ne sono sicura!

e tu cosa ne pensi?