SCIARE CON I BAMBINI: DOVE E PERCHÉ

Ieri abbiamo chiuso la nostra esperienza sciistica 2017-18. La stagione termina ufficialmente l’ 8 aprile, ma io sono gia proiettata verso mete più primaverili.

Di solito sciamo nel comprensorio dell’ Alpe di Lusia, ma oggi visto il caldo abbiamo preferito salire al passo San Pellegrino. In qualche altra occasione siamo andati invece sul Latemar.

Siamo nella zona della val di Fiemme e val di Fassa, in Trentino.

Qui abbiamo imparato tutti a sciare: prima io, nel 2001, poi Matteo e infine Eva, che ha cominciato ad avvicinarsi a questo bello sport a 3 anni. Manca solo il piccolo Luca, che presumibilmente inizierà la prossima stagione.

Ma quali sono i luoghi più adatti dove sciare con i bambini?ecco la nostra esperienza.

Sciare con i bambini: Alpe di Lusia

L’ Alpe Lusia ha due accessi: uno da Moena, lungo la strada che porta al Passo San Pellegrino, dove l’impianto di risalita è una telecabina; e uno sull’altro versante dal lato di Predazzo in località Castelir di Bellamonte. Se non tutti i componenti della famiglia sciano è più economico andare a Bellamonte dove l’accesso al comprensorio non richiede l’uso di impianti ( da Moena invece tutti devono avere almeno un biglietto per la telecabina). Per questa ragione però Bellamonte è molto gettonato e per parcheggiare la macchina nel parcheggio è meglio arrivare entro le 9:30 – 9:45 del mattino , mentre dal lato di Moena questo problema non si pone benché il parcheggio sia molto più piccolo.

Questo è in assoluto il nostro posto preferito quanto a servizi per le famiglie. Infatti troviamo, a destra della pista da sci, il campo scuola Re Laurino con due nastri mobili per i piccoli sciatori e un parco giochi sulla neve. Dall’altro lato troviamo invece un altro parco giochi a due piani su una piattaforma di legno, i bagni e anche un kinderheim dove i più piccini possono sostare con i genitori se minori di 2 anni o con gli educatori dai 2 anni compiuti (costo 8€ all’ ora con un genitore, 10€ con educatori).

Per mangiare ci sono il rifugio El Zirmo, con piatti della cucina tipica e un servizio rapido esterno per patatine fritte, hot dog e simili; e un bar après ski, che si appoggia alla cucina del rifugio. Per le famiglie questo è un ottimo comprensorio . I bambini che si approcciano allo sci possono contare su ottimi maestri e su piste lunghe e poco ripide. Per chi non vuole sciare c’e la possibilità di noleggiare bob e slittini (per i quali c’ è una bellissima pista dedicata) e un magnifico bosco in cui passeggiare ed eventualmente arrivare fino al rifugio La Morea.

sciare con i bambini

sciare con i bambini

Salendo invece da Moena si arriva allo Chalet Valbona, dove per i più piccini c’ è il Lusialand, una fantastico parco sulla neve che però ha a disposizione anche uno spazio al chiuso in caso di maltempo (5€ ingresso, oppure 10€ all’ ora con educatori). Per i bambini che sciano questo versante è leggermente più impegnativo di Bellamonte. Qui corrono anche due delle 3 piste nere del comprensorio : la Piavac e la bellissima e lunghissima Fiamme Oro, che scende fino alla stazione a valle della telecabina ma che ha anche una variante che arriva in piazza a Moena, comodissima per chi alloggia in centro e all’ andata ha usufruito dello skibus.

Sciare con i bambini : San Pellegrino-Falcade

Da Moena, oltrepassando l’ impianto del Lusia, si raggiunge il magnifico altopiano del passo San Pellegrino, a quota 1918 mt sul livello del mare. Siamo a cavallo tra Trentino e Veneto. La strada è ben agevole, mentre per chi arriva da Falcade c’è una tortuosa salita con molti tornanti. Il paesaggio è spettacolare: Cima Uomo si confronta con il Col Margherita mentre lo sguardo può spaziare fra questi due monti. Una veloce funivia collega i due lati del comprensorio, mettendo a disposizione 100km di piste, soprattutto rosse. Ci sono anche un paio di nere di tutto rispetto, tra cui la recentissima ” La VolatA” , omologata per i campionati mondiali di sci e sede di allenamento della nazionale Norvegese.

Se le piste sono molto ampie e , come detto, di media difficoltà, i servizi per le famiglie sono un po’ carenti: sul Col Margherita non c’è traccia di parchi giochi. Sul versante di Cima Uomo c’è un piccolo camposcuola con nastro mobile e piccole moto per scivolare sulla neve, ma l’ ingresso costa 4€. Per i principianti ci sono due skilift che consentono di sciare sull’ ultimo tratto delle due piste che arrivano alla seggiovia Gigante.

Anche la scelta del parcheggio non è indifferente per chi vuole sciare con i bambini. Ce ne sono ben tre, dislocati in tre luoghi diversi : il primo davanti alla seggiovia Costabella, il secondo davanti alla Gigante (in corrispondenza degli skilift e del camposcuola) e un terzo alla partenza della funivia. Diciamo quindi che per chi ha bambini questo comprensorio è un pochino dispersivo e poco attrezzato. Ha però indiscussi vantaggi:L’ altitudine. Sciare dai 2000mt in su significa assicurarsi ottime giornate sulla neve anche a fine stagione, quando in altri comprensori fa già troppo caldo.

  1. La posizione degli hotel: chi alloggia al passo San Pellegrino non ha bisogno dell’ auto: si esce dagli hotel sci ai piedi.
  2. Il sole: il comprensorio è orientato in modo da ricevere il sole tutto il giorno. L’ abbronzatura è assicurata e i più piccini possono stare piacevolmente sulla neve.

Da qui parte anche uno bellissima passeggiata da fare anche con i bambini, quella che porta al rifugio Fuciade. Sono pochi chilometri ed eventualmente ci sono la motoslitta e la carrozza trainata da cavalli.

sciare con i bambini

sciare con i bambini

Sciare con i bambini: Latemar Ski Center

Anche il Latemar è un buon comprensorio dove sciare con i bambini. Ci sono tre accessi:

Predazzo: dalla telecabina che sale al Gardoné i bambini vengono accolti da un grande rifugio con parcogiochi annesso, un camposcuola con nastro mobile e un fantastico alpin-coaster. Benchè anche qui chi non scia debba pagare almeno il biglietto per la telecabina, è il nostro accesso preferito.

Pampeago, piuttosto scarno. Per arrivare alle piste si è costretti a prendere una seggiovia. Per quanto ci riguarda ancora non ci abbiamo portato Luca, due anni, e non penso di essere l’ unico genitore a porsi il problema dell’ eventuale pericolo e difficoltà. Comunque anche qui alla fine dell’ impianto c’ è un parcogiochi.

Obereggen, con area giochi disponibile senza prendere impianti.

Il comprensorio è molto vasto e soddisfacente, con prevalenza di piste rosse che però secondo me sono un po’ più difficili della media. Tenetelo presente quando sciate con i vostri bambini. Anche il Latemar dal punto di vista paesaggistico regala buone visuali.

Questi sono i tre comprensori delle valli di Fiemme e di Fassa testati da noi con i nostri bambini. Conosciamo anche il Cermis e Canazei, ma non ci abbiamo ancora portato i piccoli…magari sarà un argomento da trattare il prossimo inverno!

0 Risposte a “SCIARE CON I BAMBINI: DOVE E PERCHÉ”

  1. Una zona che. In conosco, ma le piste sembrano molto belle. Mio figlio ha 8 anni e adora sciare.

    1. Val di Fiemme e val di Fassa sono stupende, sia in inverno sia in estate!

  2. Che meraviglia il Latemar! Quest’anno il clima pazzerello ci ha regalato tanta neve e una Pasqua in montagna è davvero invitante.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.