FERRARA IN GIORNATA CON I BAMBINI

Ferrara è una delle città che più amo. Ho frequentato qui sia il liceo sia l’ università, raggiungendola in treno tutti i giorni. È una città medievale, circondata da mura e con una grande storia, grazie ai fasti della famiglia D’ Este, a Ludovico Ariosto e Torquato Tasso. Oggi è nota anche come città delle biciclette, perchè la maggior parte dei ferraresi predilige questo ecologico mezzo di trasporto per muoversi. Il centro è abbastanza raccolto, rendendola una città ideale per una giornata con i bambini.

Ferrara, cosa vedere in un giorno con i bambini

 

La nostra visita di un giorno a Ferrara comincia dal Castello Estense, la dimora dei Duchi D’ Este che domina il centro. Fu costruito nel 1385 per volere di Nicolò II D’ Este, togliendo ogni ombra di dubbio su chi comandasse a Ferrara.

L’ ingresso è nel cortile interno, quindi si attraversa uno dei ponti e si accede allo spazio fra le 4 torri. Il ticket office è un po’ sfortunato: per raggiungerlo bisogna passare per il punto informazioni e per un corridoio che ospita il negozio di souvenirs. Si crea coda poichè lo spazio è stretto. Io pago 6€ di ticket, 2€ per la torre dei Leoni e altri 2€ per il tablet videoguida. I bambini sono gratuiti. Nella saletta adiacente al ticket office ci sono armadietti dove depositare borse e zaini (1€) e lasciare i passeggini.

Da qui comincia la nostra visita: si inizia con una sala che ospita la ricostruzione in legno del castello, molto bella da vedere per i bambini. Si prosegue in alcune sale con riproduzioni di vecchie bibbie appartenute ad Alfonso d’Este e si continua arrivando nelle grandi cucine. Questa prima parte per i bambini risulta un pochino noiosa ma si vede abbastanza velocemente. Da qui in poi tutto cambia perché ci ritroviamo davanti alle prigioni: ce ne sono ben tre da visitare, uno molto grande e due che si trovano al piano inferiore per cui si scende una angusta scaletta per raggiungere le due piccole celle. Eva si diverte ad immaginare la vita dei prigionieri qui dentro…le stanze sono completamente vuote. L’unica cosa che c’è in un angolo è una latrina.

 

Dopo le prigioni raggiungiamo la bellissima Loggia degli Aranci, un grande terrazzo affacciato sulla piazza di Ferrara che ospita magnifici agrumi portati fin qui da Napoli. Si entra poi nell’appartamento dello Specchio, composto da 5 sale con soffitti magnificamente affrescati e grandi specchi obliqui che consentono di apprezzarli senza stare a testa in su. Anche questo è un dettaglio interessante per i bambini: Eva si diverte ad ammirare i soffitti mentre Luca ci guarda e fa le smorfie.

Intanto il tablet videoguida ci accompagna e ci racconta la storia di queste sale.

Arriviamo finalmente alla parte più attesa, ossia i 122 scalini che ci aspettano per raggiungere la vetta della Torre dei Leoni. Li percorriamo tutti senza quasi fermarci fino ad arrivare in cima, dove ci troviamo in una stanza con un balcone che corre tutto intorno alla torre offrendo una vista magnifica del castello e di tutta la città. La Torre dei Leoni fu la prima ad essere edificata e attorno a questa sorse il resto della costruzione.

ferrara dall' alto
Ferrara vista dalla Torre dei Leoni

 

Come ogni torre che si rispetti, anche questa è stata la prigione di due poveri innamorati: Ugo, il figlio di primo letto di Nicolò III D’ Este, e Parisina Malatesta, seconda moglie del duca. I due erano praticamente coetanei, e dopo una prima antipatia si innamorano perdutamente. Purtroppo Nicolò III non tarda ad accorgersi dell’ adulterio e, dopo aver rinchiuso i giovani nella torre, li fa decapitare.

Scendiamo nuovamente i 122 scalini e percorriamo velocemente le ultime stanze che come le prime sono un pochino noiose per i bambini e usciamo all’esterno. Per restituire la video guida si può entrare dalla porta laterale del ticket office anche se c’è scritto “ingresso gruppi”. La nostra visita è durata quasi due ore ed è stata esaustiva ed interessante anche per i bambini. È possibile effettuare anche visite guidate a orari prestabiliti al costo di €3 in più a persona e durano circa un’ora e dieci minuti. Non mi sento di promuovere appieno il tablet: se da un lato ci sono alcuni giochi interattivi per intrattenere i bambini, dall’ altro l’ abbiamo trovato piuttosto ingombrante da tenere al collo e fonte di distrazione.


Ferrara, cosa vedere in un giorno con i bambini

Per passare qualche ora in tranquillità e fare un bel picnic con i bambini non c’è posto migliore del parco Massari, che si raggiunge facilmente dal castello percorrendo tutta via Ercole I d’Este. Il parco Massari è un piccolo parco cittadino con molti sentieri per passeggiare, alberi ad alto fusto con zone d’ombra e bei prati su cui riposare. Ci sono anche un chiosco e un bel playground, alla vista del quale ovviamente i bambini recuperano tutte le loro forze.

DSC_1213
ingresso del Parco Massari
Ferrara
Playground a Parco Massari

Il mio tour di Ferrara in un giorno con i bambini prosegue con la visita di piazza Ariostea. Anche questa piazza si presta ad essere visitata con i bambini. È di forma ellittica, con un prato centrale che ospita una colonna dedicata a Ludovico Ariosto, e tutto intorno una pista asfaltata: qui si svolge il Palio cittadino.

DSC_1215
piazza Ariostea

Se è l’ora dello spuntino vi consiglio la gelateria da asporto Sorgente del Gelato, affacciata sulla piazza. Se invece volete un posto dove sedervi e fare felici anche i bambini potete fermarvi alla Gelateria La Romana, in via Palestro.

20180330_204553


Ferrara, cosa vedere in un giorno con i bambini

Proseguendo lungo via Palestro e via Bersaglieri del Po si arriva in piazza Trento e Trieste, la piazza centrale di Ferrara, dove troviamo anche il duomo. Purtoppo in questi giorni la facciata è completamente coperta da impalcature. Dalla piazza partono diverse strade interessanti da percorrere, come via Mazzini che porta al quartiere ebraico, via Garibaldi, via San Romano e via Cortevecchia. Questo è il fulcro della città quindi sono tutte strade con scorci molto belli e con diversi locali e negozi per concedersi un po’ di shopping.

DSC_1235
piazza Trento e Trieste

Il nostro tour di un giorno a Ferrara con i bambini per oggi si conclude qui. Abbiamo impiegato circa 6 ore e per noi è giunto il momento di tornare a casa. Ma Ferrara ha molto altro da offrire! Spero di potervene parlare presto.

Ferrara, consigli utili

Come arrivare:

In macchina, trovate le uscite Ferrara Nord e Ferrara Sud sull’autostrada A13 Bologna-Padova

In treno, la stazione non è comodissima al centro, a piedi è una bella passeggiata ma c’è la possibilità di trasportare in treno le proprie biciclette oppure di noleggiarle anche nel piazzale della stazione.

Dove parcheggiare:

Sicuramente al parcheggio Ex Mof, molto grande e soprattutto gratuito! è anche comodissimo al centro. Per i camperisti offre anche piazzole attrezzate.

ex mof

0 Risposte a “FERRARA IN GIORNATA CON I BAMBINI”

  1. e’ una vita che voglio vedere Ferrara!! mannaggia prima o poi eh!! 😉

  2. valekappa90 dice: Rispondi

    Bell’articolo, bella città e bellissimi spunti, non solo per piccini ma anche per grandi! 🙂

  3. Ciao! Bell’articolo complimenti! L’Emilia Romagna è una terra ricca di castelli. Ferrara poi è bellissima!

  4. Post ben fatto! Ferrara si presta molto bene ad essere visitata con i bimbi. 🙂

    1. Grazie Silvia!

  5. Ferrara è in pratica quasi la mia seconda città, abitando in provincia di Bologna ci vado spesso in giornata! 🙂

  6. Questa guida mi sarà un sacco utile perché 1) non sono mai stata a Ferrara 2) ho un bimbo di quasi 3 anni e 3) ci posso andare comodamente in giornata. Bella l’idea del pic nic al parco sopratutto!

    1. Il parco Massari è speciale, soprattutto per gli studenti….è il parco dove si va quando si marina la scuola!

  7. In tanti mi han detto che è comodo e facile girare Ferrara con i bambini… farò leggere l’articolo alle mie amiche con i nani.

  8. Ogni tanto sbuca un post su Ferrara e mi viene una gran voglia di visitarla, è una di quelle città di cui ho sempre avvertito il fascino! ** Grazie per tutte le informazioni utili che dai (anche per chi come me ancora non ha bimbi!)!

  9. architectour dice: Rispondi

    Grazie per il bel post dettagliato. Soprattutto il castello sembra molto interessante. Mio figlio adora i castelli!

  10. Adoriamo Ferrara, io (Erica) in particolare ho una passione incredibile per questa città che è riuscita a stupirmi ogni volta che ci sono stata. Non faccio fatica a credere che possa essere piaciuta anche ai bimbi, è proprio a misura d’uomo!

  11. A giugno saremo lì vicino per un matrimonio. Speriamo di riuscire a fare un giro. Grazie delle idee!

  12. Ho un’amica che vive a Ferrara da un anno circa. Mi ripeto sempre che prima o poi con la scusa di andare a trovarla potrei fare un week end a Ferrara. I tuoi suggerimenti mi saranno molto utili. Grazie mille! 😉

    1. Ciao Simona, io non posso che consigliarti di andarci! Ci sono moltissime cose da vedere!

  13. Adoro i castelli e queste cittadine a misura d’uomo. Sapevo che Ferrara è quella dove le biciclette hanno maggior fortuna e pensavo di farci un giro proprio con la bicicletta. Mi hai dato un sacco di idee. Grazie. Raff

    1. La mia opinione è sicuramente di parte…Ma vedrai che non ti deluderà

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.