Escursione al Rifugio Fuciade Passo San Pellegrino

Escursione al Rifugio Fuciade Passo San Pellegrino

Oggi ti voglio parlare di montagna, in particolare di una semplice escursione al Passo San Pellegrino. Si tratta di una passeggiata che ti regalerà paesaggi da favola. Se ci andrai d’inverno come abbiamo sempre fatto noi, ti sembrerà di entrare in un presepe. Sto parlando della passeggiata verso il Rifugio Fuciade al Passo San Pellegrino.

San pellegrino Rifugio Fuciade

Ci troviamo in Val di Fassa, fra le cime più belle delle Dolomiti. Il Passo San Pellegrino divide Moena (TN) da Falcade (BL) e raggiunge quota 1918 metri di altitudine.

Il Passo San Pellegrino è noto per il fantastico comprensorio sciistico che, grazie all’altitudine, permette di sciare bene anche a fine stagione, quando altri comprensori patiscono già il fisiologico aumento delle temperature. Ma un altro motivo per cui amiamo molto andarci è la magia della passeggiata dal Passo San Pellegrino al Rifugio Fuciade, un bellissimo fienile ristrutturato che è diventato punto di incontro per gli amanti delle escursioni ma anche della buona cucina ladina.

Come arrivare al Rifugio Fuciade a piedi

Il Rifugio Fuciade è immerso in una conca raggiungibile solo a piedi. Lungo il sentiero per arrivarci il transito delle auto è vietato. Oltretutto si perderebbe tutta la bellezza della passeggiata!

La passeggiata fino al rifugio parte dall’hotel Miralago. Percorrendo il Passo San Pellegrino da Moena a Falcade troverai l’indicazione sulla sinistra. Il parcheggio è molto piccolo ed è indispensabile parcheggiare bene, oltre che arrivare presto. Anche l’hotel Miralago ha un piccolo parcheggio, ovviamente riservato. Se pensi di utilizzarlo, consuma almeno la colazione nel bar dell’albergo.

Una volta lasciata l’auto, inizia la nostra passeggiata verso il rifugio Fuciade. Il sentiero si trova sulla destra guardando l’hotel Miralago.

Rifugio Fuciade Passo San Pellegrino: il sentiero

Il sentiero che collega il Passo San Pellegrino e il Rifugio Fuciade è di bassa difficoltà. Non è totalmente pianeggiante anzi, nel primo tratto vi sono diversi saliscendi. Il sito del rifugio sostiene che d’estate si possa percorrere anche con il passeggino: ni, nel senso che se hai un passeggino a ruote grandi adatto a sentieri accidentati ok, ma non pensare di andarci con un normale passeggino, si tratta pur sempre di un sentiero di montagna.

Durante la passeggiata si attraversa un primo tratto di sentiero immerso nel bosco. D’inverno il paesaggio è molto suggestivo: essendo lontano dalla strada e dalle piste da sci, il silenzio è totale. Il rumore ovattato dei passi e il fruscio della neve che di tanto in tanto cade dai rami sono gli unici suoni presenti.

Rifugio fuciade San pellegrino sentiero

Dopo il bosco il paesaggio si apre sui pascoli, che d’inverno sono sempre completamente ricoperti di neve. L’ultimo tratto di sentiero è molto emozionante: si cammina attraverso piccole baite in legno, ricoveri per attrezzi e vecchi fienili. Ogni volta che percorriamo quel tratto mi aspetto di vedere sbucare qualche pecorella o i tre Re Magi.

Una delle ultime baite è proprio il Rifugio Fuciade che, con il suo ambiente accogliente e caloroso sembra fatto apposta per accogliere i viandanti.

Rifugio fuciade

Il sentiero che collega il Rifugio Fuciade e il Passo San Pellegrino è lungo circa 3 chilometri e si percorre in poco più di un’ora camminando sulla neve. Se viaggi con bambini il tempo potrebbe essere più lungo. Se temi che i bimbi non ce la facciano a fare anche il ritorno a piedi non demordere e leggi il paragrafo successivo: anche per questa evenienza c’ è una soluzione accattivante!

Come arrivare al Rifugio Fuciade in auto

In realtà un modo per arrivare al Rifugio Fuciade in macchina ci sarebbe, ma a precise condizioni: alloggiare al rifugio durante la stagione estiva. In questo caso i proprietari ti rilasceranno un permesso speciale per poter percorrere la strada che collega il Passo San Pellegrino al Rifugio Fuciade. Durante la stagione invernale, invece, nessun permesso verrà rilasciato: l’innevamento naturale in quest’area è estremamente abbondante, e il sentiero non è percorribile nemmeno con le catene o gli pneumatici invernali.

In questo caso gli ospiti possono usufruire di altre forme di trasporto dal parcheggio: la motoslitta o la carrozza trainata da cavalli.

Motoslitta del rifugio

Questi mezzi sono messi a disposizione di tutti gli avventori pagando un biglietto di 5 euro a persona (bimbi gratis). Quindi anche chi preferisce percorrere il sentiero solo all’ andata o solo al ritorno può usufruire della slitta. All’inizio del sentiero, nei pressi del parcheggio, c’è un cartello con il numero di telefono da chiamare.

Cosa offre il Rifugio Fuciade

Il rifugio Fuciade è stato ricavato all’interno di un fienile completamente ristrutturato. L’ambiente è molto chic ed elegante.

Il ristorante è di pregio con piatti anche ricercati, ma allo stesso tempo ci si può fermare anche solo per un panino o un tagliere di affettati e formaggi. Per chi viaggia con il pranzo al sacco si possono occupare i tavoli esterni.

I prezzi del ristorante sono piuttosto elevati, al pari del servizio offerto. Visto che che in quattro diventa una cifra importante, quello che facciamo noi è andare al rifugio Fuciade per merenda.

Volendo ci si può fermare anche a dormire, visto che il rifugio dispone di 7 camere, una diversa dall’altra, che possono ospitare fino a 4 persone.

Effettivamente svegliarsi fra le montagne, con i pascoli ricoperti di neve… deve essere proprio una bella sensazione.

Sentiero San pellegrino Rifugio Fuciade

L’indirizzo esatto del rifugio Fuciade è

Localita’ Fuciade, 38030 Passo San Pellegrino, Soraga TN

Ti piaccio le escursioni sulla neve? Allora leggi anche quella a Baita Segantini al Passo Rolle e al Recinto dei Cervi di Paneveggio

9 commenti su “Escursione al Rifugio Fuciade Passo San Pellegrino

  1. Deve essere una bella esperienza e una bella vacanza da vivere in quel rifugio di cui parli. Purtroppo non so sciare ( che vergogna) ma adoro la neve e la montagna e potrei utilizzare lo slittino ^_^
    A parte gli scherzi un bel modo per trascorrere un po’ di tempo sulla neve in compagnia delle persone care. Grazie per le informazioni utilissime!

  2. Non sono mai stata a dormire in un rifugio e l’ultima volta che sono stata in un rifugio con la neve (di solito vado in estate a camminare) risale a mille mila anni fa. Non mi dispiacerebbe farlo. Sarebbe un po’ come mettersi alla prova nuovamente…

  3. Amo i rifugi di montagna, anche se non so sciare, io vado sullo slittino e anche così qualche albero lo “abbraccio” sempre. Ma mo l’atmosfera che si respira all’interno, l’odore del camino e del vin brulè.

  4. L’atmosfera dei rifugi di montagna è qualcosa che attira chi, come me, ama la neve da vedere ma non è tanto per gli sci. Mi immagino nel calduccio e nell’odore di legna <3 e di camino acceso

  5. Non conoscevo questo rifugio ma è bellissimo, da come lo descrivi è un piccolo angolo elegante anche se sono negata a camminare sulla neve, ogni volta sono un danno, però con determinazione vale la pena.

  6. Ciao mi piacerebbe andare in quel rifugio elegante e distante dal resto del mondo. Ma i confesso che non so muovermi sulla neve e mai messo gli sci

    1. Ciao! Per andare al Rifugio Fuciade dal Passo San Pellegrino non servono gli sci, basta avere buoni doposci e voglia di camminare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto