GARDALAND E COVID-19: COSA CAMBIA

by cristianafranzini
0 comment

Oggi finalmente siamo tornati a Gardaland. Il parco ha riaperto la settimana scorsa con un protocollo di sicurezza anti Covid-19 e, prima di lanciarsi nella mischia, abbiamo preferito aspettare qualche giorno di rodaggio. Nonostante le tante regole, le prenotazioni, le distanze da mantenere, la nostra esperienza è stata più che positiva. Ve la racconto in questo post.

Gardaland 2020 Covid-19

Gardaland e Covid-19: quali sono le novità?

Devo dire che per l’estate 2020 le novità sono parecchie, ma tutte obbligate vista la situazione.

È evidente fin dall’inizio la volontà di cercare di arrecare meno disagio possibile ai visitatori, tentando di garantire tutto il divertimento degli anni precedenti senza sconti sulla sicurezza.

👉🏻Mascherina obbligatoria in ogni luogo di Gardaland Park

Come facilmente immaginabile, sebbene in Veneto le mascherine all’aperto non siano più obbligatorie, all’interno degli spazi di Gardaland Park invece lo sono ancora.

È obbligatorio indossare la mascherina in ogni spazio di Gardaland, a partire dai tornelli di ingresso, durante le code alle attrazioni, nei negozi eccetera. L’unico momento in cui si può abbassare è ovviamente quando si mangia.

👉🏻È necessario prenotare l’ingresso a Gardaland

Il primo grosso cambiamento è che quest’anno non si può prendere e partire per andare a Gardaland. Bisogna prenotare.

La capienza massima del parco è di circa 70000 persone. Durante questa emergenza gli ingressi sono contingentati ad un massimo di 10000 presenze giornaliere per ridurre al minimo il rischio di assembramenti.

Sul sito, in alto a destra, è stato attivato un pulsante, rosso e ben visibile, che riporta la dicitura PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA.

Cliccando il tasto si presentano due possibilità: l’acquisto del biglietto giornaliero, che obbliga a scegliere un giorno nel calendario e che include la prenotazione; oppure la prenotazione per chi possiede già un abbonamento. In questo caso è richiesto un nominativo, il numero totale di persone con cui si accede e una mail. Per avere la certezza di entrare è necessario attendere la conferma via mail, che dovrete esibire all’ingresso.

👉🏻È necessario prenotare le attrazioni di Gardaland

Che questo è un anno particolare lo si capisce anche dalle attrazioni aperte e dal loro utilizzo.

Diverse sono ancora off limits, ad esempio tutte quelle in ambienti chiusi come Ramses e I Corsari, così come gli spettacoli teatrali.

Per quelle aperte, le più gettonate -che solitamente prevedono lunghe code agli ingressi-è richiesta la prenotazione da effettuarsi tramite app.

Per ora Gardaland non ha una sua app per gestire le prenotazioni delle attrazioni, quindi si appoggia alla app Qoda, disponibile sia per Android che per IOs.

Grazie a Qoda è possibile prendere un ticket virtuale per ridurre i tempi di coda davanti alle giostre. Infatti questo sistema rende virtuale anche la coda: sulla app compare il numero di ticket gestito in tempo reale, con il numero di biglietti che ancora mancano per arrivare al proprio. In questo modo si può rimanere comodamente seduti nei pressi dell’attrazione in attesa del proprio turno, avvicinandosi giusto qualche numero prima di quello in nostro possesso.

Ciò consente di annullare gli assembramenti al di fuori dei corridoi predisposti. La coda vera e propria dunque sarà molto più breve degli anni scorsi.

Nella seconda parte di questo post parlerò di come prenotare le varie attrazioni tramite la app Qoda per ottimizzare i tempi di permanenza.

👉🏻Pranzo o merenda a Gardaland? Si prenota anche quella!

Con la stessa app Qoda è possibile prenotare anche il turno alla cassa dei bar e dei ristoranti, sempre con lo scopo di evitare assembramenti e folle. In questo caso le code sono in realtà praticamente assenti.

Queste sono le principali novità per quanto riguarda gli ingressi a Gardaland durante la pandemia di Covid-19.

È inutile negarlo: non è come gli anni scorsi. Ma… Ci sono anche dei risvolti positivi. Alcuni che scaturiscono proprio dal sistema di prenotazioni; altri gentilmente forniti dall’organizzazione di Gardaland Park come scelte di marketing, come ad esempio la durata degli abbonamenti stipulati quest’anno.

Gardaland 2020 conviene

Abbonamenti Gardaland 2020: come funziona

Anche quest’anno è possibile abbonarsi a Gardaland Park, anche se tutti gli abbonamenti saranno equiparati. Le possibilità di abbonamento sono molteplici come gli anni scorsi:

Junior: per i bambini più alti di un metro ma di età inferiore a 6 anni ➡️ 49 €

Easy: valido tutti i giorni tranne nei giorni di eventi speciali (Prezzemolo & Friends, Notte Bianca, Festa di Fine Estate, Venerdì da Paura, Halloween Party) ➡️ 50 € (aggiungendo 10 € si acquista il diritto ad accedere anche duranti gli eventi speciali)

Premium: valido tutti i giorni, offre anche 10 ingressi preferenziali, caricati direttamente sull’ abbonamento, da utilizzare a scelta su Oblivion, Colorado Boat, Mammut, Blue Tornado, Raptor, Fuga da Atlantide, Jungle Rapids, Ortobruco Tour, I Corsari. Parcheggio incluso, Gardaland SeaLife Aquarium 2021 incluso, Prezzo speciale per entrare a Blue Lagoon 2021 ➡️ 80 €

Vip: valido tutti i giorni, offre anche ingressi preferenziali illimitati alle attrazioni Family (Jungle Rapids, Fuga da Atlantide, Mammut, I Corsari, Ortobruco Tour) o Adrenaline (Oblivion, Blue Tornado, Sequoia Magic Loop, Raptor, Space Vertigo, Shaman). Parcheggio incluso, Gardaland Sealife Aquarium 2021 incluso, Prezzo speciale per entrare a Blu Lagoon 2021 ➡️ 90 €

Tutti gli abbonamenti tranne il Junior hanno anche tutti i vantaggi base 2021 esposti nello schema qui sotto:

Gardaland vantaggi 2021

dal sito ufficiale Gardaland

Insomma, è chiaro il grande regalo che Gardaland Park fa quest’anno ai suoi clienti affezionati: l’abbonamento a Gardaland 2020 vale anche nel 2021!

Per questa stagione però bisogna un pochino accontentarsi, in quanto tutti gli abbonamenti saranno comparati ad un Easy, ovvero non ci sarà la possibilità di saltare le file o avere ingressi preferenziali. Il vantaggio ci sarà però l’anno prossimo.

In pratica chi acquista quest’anno un abbonamento a Gardaland 2021 ha in regalo la stagione 2020.

Gardaland 2020: come organizzare una giornata in sicurezza senza rinunciare al divertimento

La nostra prima volta a Gardaland 2020 è andata alla grande.

La prima cosa che abbiamo fatto al mattino è stato rinnovare i nostri abbonamenti. Chi infatti è stato abbonato nel 2019 o nel 2018 può seguire una procedura semplificata per rinnovare l’abbonamento anche quest’anno. Per farlo bisogna avere a disposizione il vecchio abbonamento. Per quanto riguarda il piccolo di casa, ho invece acquistato il suo primo abbonamento Junior: dallo smartphone sono andata sul sito ufficiale alla pagina abbonamenti, ho inserito i suoi dati e ho inserito una sua foto scattandola al momento.

In entrambi i casi si può scaricare immediatamente l’abbonamento in formato PDF, corredato di QR code da mostrare all’ingresso del parco. In seguito sarà possibile ritirare l’abbonamento plastificato alle casse del parco.

Dopo aver rinnovato gli abbonamenti ho prenotato il nostro ingresso al parco per il giorno stesso. È richiesto indicare il proprio nome, quante persone in totale entreranno e un indirizzo mail dove, nel giro di pochi minuti, arriverà la conferma o meno della prenotazione.

In caso di conferma si può partire!

Per chi invece vuole semplicemente comprare il biglietto per la giornata, l’acquisto comprende anche la prenotazione.

Entrare a Gardaland Park

Quest’anno davanti ai tornelli sono stati disposti dei corridoi per mantenere ordinate e distanziate le eventuali persone in fila. Per quanto ci riguarda, la nostra prima domenica a Gardaland ci ha accolti senza nessuna coda. Quindi, anche se non eravamo nelle fasce orarie in cui gli abbonati hanno un tornello di ingresso dedicato, non abbiamo aspettato nemmeno un minuto.

Il parco ci è apparso un po’ sottotono… Molto calmo, con poca gente in giro. Del resto gli ingressi contingentati hanno proprio questo scopo.

Come prenotare le attrazioni

Ma passiamo subito alla parte più interessante: come si prenotano le attrazioni di Gardaland quest’anno? 

Le attrazioni da prenotare sono le seguenti (in ordine alfabetico) :

Blue Tornado, Colorado Boat, Fuga da Atlantide, Jungle Rapids, Kung Fu Panda, Mammuth, Oblivion, Ortobruco, Raptor, Shaman

Per prenotarle serve la app Qoda, disponibile per Android e IOs.

Una volta scaricata, dalla sezione Esplora si seleziona l’attrazione desiderata. È immediatamente visibile il numero di persone in coda e il tempo stimato di attesa. Con un click si prende un ticket e si entra nella coda virtuale. Non serve recarsi immediatamente all’attrazione. Basterà presentarsi agli steward giusto un minuto prima. Quando il ticket diventa rosso è il nostro turno di entrare nella coda reale, che può avere una durata variabile, sempre indicata sui monitor.

Gardaland prenotare attrazioni

Visualizzazione del ticket virtuale di Gardaland 

Come ottimizzare i tempi di attesa? Grazie alla app Qoda, insieme a quella ufficiale di Gardaland, è sempre possibile stimare l’attesa ad una attrazione. Quindi in base ai tempi, mentre si è in una coda si può già prenotare il ticket per l’attrazione successiva. Noi abbiamo prenotato la coda a Colorado Boat mentre attraversavamo i tornelli di ingresso a Gardaland. Abbiamo raggiunto l’attrazione, ci siamo seduti all’ombra e abbiamo mangiato i nostri panini. Giusto il tempo di finire il pranzo ed era il momento di entrare nella coda reale. In quel momento abbiamo prenotato l’attrazione successiva. In questo modo siamo riusciti a fare diversi giri in poche ore.

Ovviamente ci vuole anche un po’ di fortuna. I tempi stimati sono abbastanza attendibili. Bisogna anche tenere presente che ogni tanto le attrazioni vengono bloccate e completamente sanificate. In quei minuti la app Qoda segnala che l’attrazione è chiusa, e che ci si potrà mettere in fila dopo la mezzanotte 😴🤣… Ma abbiate fede, dopo qualche minuto sarà di nuovo possibile prendere il ticket.

Attenzione: la app Qoda consente di effettuare fino a 3 prenotazioni alla volta. Una volta effettuate, le prenotazioni non possono essere annullate. Per prenotare una quarta attrazione, il ticket della prima dovrà essere “scaduto”. Questo dettaglio è da tenere ben presente, soprattutto se si vuole prenotare anche il pranzo.

Come si fa la coda nei corridoi? Segnaletica orizzontale

Ogni attrazione ha organizzato lo spazio per le code con i soliti corridoi a serpentina. Quest’anno però, per mantenere il distanziamento interpersonale, anche il modo di fare la coda viene rivoluzionato.

Sulla pavimentazione sono presenti dei bollino gialli distanziati di un metro uno dall’altro. Su ognuno di questi segnali potrà stazionare una persona. Questi segnali non si trovano in tutti i corrodoi ma solo uno si e uno no.

Il tratto di corridoio senza segnaletica dovrà essere utilizzato solo per il transito, senza rimare fermi in fila. Quindi se davanti a voi non ci sono più bollini gialli ma un corrodoi senza segnali, bisognerà attendere che la fila scorra, in modo da poter arrivare al bollino successivo senza stazionare nel corridoio di transito. In questo modo le persone in fila saranno alternate ad un corridoio libero, garantendo quindi sempre la distanza interpersonale di un metro.

Occupare il corridoio di transito non serve a far scorrere più velocemente la coda, ma solo a creare assembramenti! 

Gardaland 2020

Gardaland 2020 conviene oppure no?

Gardaland è il sogno di ogni bambino, ma anche di tanti adulti. Vale la pena andarci anche quest’anno con le nuove regole anti Covid-19? Secondo noi si!

In primo luogo, per chi fa l’abbonamento praticamente questa stagione è regalata. Infatti un abbonamento acquistato nel 2020 vale anche nel 2021.

Anche per chi acquista un biglietto giornaliero c’è un piccolo vantaggio: il prezzo per un intero è di 35 €, contro i 42 € dell’anno precedente. Anche il ridotto è scontato.

Inoltre grazie alla app Qoda, di fatto le code alle attrazioni sono più brevi. Questo perché tutto il tempo della coda virtuale può essere trascorso su un’ altra attrazione, vedendo uno spettacolo o rilassandosi su una delle tante panchine.

Il numero di ingressi contingentati inoltre rende gli spazi comuni molto più vivibili.

Il sogno di un bambino è andare a Gardaland. Anche nel 2020.

Cosa vedere vicino a Gardaland: Rocca e Ossario di Solferino

 

forse può interessarti

Leave a Comment

* Utilizzando questo modulo, accetti l'archiviazione e la gestione dei dati da parte di questo sito web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.