MANGIARE OSTRICHE A PREZZI IRRISORI: BENVENUTI A CANCALE

by cristianafranzini
0 comment

Un villaggio da cartolina: le case in granito, il molo, il piccolo faro. Ma è dietro l’angolo che si cela il famoso mercato delle ostriche

Mangiare ostriche spendendo poco: sogno o realtà?

Per i cultori del prelibato mollusco una gita a Cancale, Francia, è d’obbligo. Cancale è un paesino di poche migliaia di abitanti affacciato sull’ Atlantico, in Bretagna. Villaggio di pescatori dalla notte dei tempi, è diventato celebre in tutta la Francia-e non solo- per i suoi allevamenti di ostriche, a quanto pare le migliori del paese. Il fatto è che oltretutto è possibile acquistarle, freschissime, a prezzi davvero molto contenuti.

cancale ostriche francia

Come raggiungere Cancale

Cancale si trova in Bretagna, nell’estremo nord della Francia. Il villaggio è affacciato sul canale della Manica, ma ben protetto all’interno della Baia di Mont-Saint-Michel. Si dice che nelle giornate limpide si possa scorgere la sagoma dell’antica abbazia. Per raggiungere Cancale serve la macchina, e noi siamo partiti direttamente dall’Italia… inserendo Cancale nel nostro itinerario in Bretagna e Normandia. In alternativa, l’aeroporto più vicino è quello di Rennes, che però non ha voli diretti dall’Italia, e dove poi noleggiare un auto per raggiungere Cancale in circa un’ora. Per i voli diretti bisogna rivolgersi agli aeroporti parigini, che distano però 4 ore di auto.

Il mercato delle ostriche di Cancale

Inutile girarci intorno: chi arriva a Cancale lo fa per le sue ostriche prelibate e freschissime.

Qui si trova infatti uno dei migliori allevamenti di ostriche di tutta la Francia. Le file ordinate di molluschi si possono perfino vedere se si arriva a Cancale con la bassa marea.

Il luogo imperdibile per gustare ostriche a prezzi competitivi e come un vero bretone è il mercato delle ostriche di Cancale, organizzato dagli stessi allevatori nei pressi del faro. Una piccola piazzola ospita semplici bancarelle su cui sono esposte ostriche di ogni forma e foggia. L’organizzazione è impeccabile: piatti di plastica già preparati, mezzo limone e forchettina. I prezzi? Si va dai 6 euro per un piatto da 12 ostriche creuse (la varietà più nota, e anche l’unica che mi è capitato di vedere nelle pescherie della mia città) fino ai 6 euro per una sola pied de cheval, pregiata ostrica che non viene coltivata-bensì pescata-e può arrivare a pesare 500 grammi!

dove mangiare ostriche spendendo poco

E’ magnifico aggirarsi fra le bancarelle alla ricerca del piatto perfetto! Una volta fatta la scelta, l’ allevatore solleva appena i gusci con un coltellino e consegna il ricco pasto. Per consumarlo ci si può sedere sulla gradinata in cemento della spiaggetta adiacente.

Devo dire che inizialmente eravamo un po’ impacciati… Non siamo abituati a mangiare ostriche, tanto meno su un piatto di plastica seduti per terra! Eppure è bastato poco a sentirci a nostro agio: ben presto la scalinata si è riempita di gente del posto che, invece di fare l’aperitivo al bar, si concede un piatto di ostriche freschissime. Una spruzzata di limone, un colpetto con la forchettina et voilà! Una volta terminato, i gusci delle ostriche si gettano direttamente in spiaggia, che in effetti è ricoperta di madreperla che brilla al sole! Piatto, limone e posate si restituiscono all’allevatore. Un’attività a km 0 e che non produce alcun rifiuto.

Ma l’esperienza non finisce qui: come si fa a mangiare ostriche e a non accompagnarle a un buon vino? E allora ecco spuntare una attrezzatissima ape-car convertita in vineria, con tanto di spine! Anche in questo caso i prezzi sono competitivi, e si può acquistare perfino una piccola bottiglia di champagne da 375ml per meno di 20 euro.

mangiare ostriche di cancale
ostriche cancale francia

Cosa vedere a Cancale e dintorni

È vero, Cancale è la capitale delle ostriche e per questo è così gettonata. Ma arrivare a Cancale e limitarsi a mangiare le ostriche sarebbe riduttivo. Quindi vi consiglio di fare comunque una passeggiata lungo il molo, molto frequentato dai pescatori locali, ma anche addentrarvi nelle vie interne del paese che è davvero molto caratteristico. In alternativa è possibile fare una lunga passeggiata fino al parco protetto del promontorio di Pont du Grouin o fino alla spiaggia di Verger (attenzione: escursione che richiede un’intera giornata). Per chi ne vuole sapere di più sulle ostriche è possibile prendere parte a una visita guidata di circa 1 ora presso la Ferme Marine.

Cancale può essere anche un’ottima base di partenza per esplorare parte della Bretagna e della Normandia: al confine fra le due regioni, da Cancale in 20 minuti si raggiunge Saint-Malo, la città corsara, e in circa un’ora anche le Mont-Saint-Michel e la sua antica abbazia.

Altre gite in giornata da Cancale possono essere Rennes, capoluogo della Bretagna, oppure alcune località sulla Costa di Granito, come Perros-Guirec e il faro di Ploumanac’h.

In direzione opposta nella vicina Normandia non si può perdere un’escursione alle spiagge dello sbarco.

forse può interessarti

Leave a Comment

* Utilizzando questo modulo, accetti l'archiviazione e la gestione dei dati da parte di questo sito web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.