TERME DEL BAGNACCIO A VITERBO

by cristianafranzini
0 comment

Durante la nostra vacanza nella Tuscia viterbese ci siamo concessi anche una giornata di relax alle terme. Come nel sud della Toscana, ci sono molti sorgenti termali anche a Viterbo, e noi per la nostra giornata abbiamo scelto le Terme del Bagnaccio.

Sorgenti termali del Bagnaccio: le origini

Le Terme del Bagnaccio (o Parco Termale Bagnaccio) sono conosciute sin dall’antichità: le prime testimonianze del loro sfruttamento risale al periodo degli etruschi. Sono state inoltre punto di ristoro e sosta per i pellegrini che percorrevano la via Francigena, che passa proprio per questo territorio.

A lungo le Terme del Bagnaccio sono state utilizzate solo dagli abitanti della zona, finché negli anni ’90 hanno raggiunto una nuova popolarità e si è sentita la necessità di proteggere e regolare il sito termale.

Con questo scopo è nata l’ Associazione di Promozione Sociale “Il Bagnaccio”, che si occupa di tenere pulito e funzionante il sito termale sotto ogni aspetto.

Le Terme del Bagnaccio  non sono quindi né gratuite né terme naturali come quelle di Saturniaterme libere di Bagni San Filippo, ma sono comunque sorgenti termali a basso costo, altrettanto belle e soprattutto perfettamente integrate nell’ambiente circostante: nella costruzione delle piscine che raccolgono le acque termali si è cercato di rispettare il più possibile il territorio.

A questo proposito, all’interno delle Terme del Bagnaccio c’è spazio anche per un orto botanico, dove vengono coltivate molte specie autoctone che danno riparo anche alla fauna locale.

Sentiero che conduce all’orto

In effetti la mascotte delle Terme del Bagnaccio è una rana tipica delle campagne viterbesi.

Dove si trovano e cosa offre il parco termale di Bagnaccio a Viterbo

Le Terme del Bagnaccio si trovano in Strada dei Garinei, nel territorio comunale di Viterbo. Per la posizione esatta cliccate qui. Strada dei Garinei è una strada non asfaltata fiancheggiata da campi coltivati e ruderi. Appena l’ avrete imboccata, vi sembrerà di andare nel nulla…ma abbiate fiducia, dopo diverse centinaia di metri avvisterete il parcheggio.

Le sorgenti termali del Bagnaccio alimentano sei vasche termali numerate da B0 a B5 in base alla temperatura dell’ acqua. Si va dai 30°C della vasca B0, adatta quindi anche al periodo estivo, fino ai 36-38°C delle vasche B4 e B5. Ai bambini sarebbe consentito accedere solo alle vasche B0 e B1 che sono le meno calde. Serve ovviamente buon senso nell’evitare per loro una temperatura troppo elevata.

Sorgente termale bagnaccio

Vasca B1

Le vasche sono di diversa grandezza, candide e con importanti depositi calcarei sul fondo dovuti alla formulazione dell’acqua termale del Bagnaccio, che è proprio solfato-bicarbonato-alcalino terrosa ed ipertermale: sgorga infatti a ben 63°C è viene poi opportunamente raffreddata.Fra le vasche passano le canaline in cui viene convogliata l’acqua termale, è bene fare molta attenzione perché in alcuni punti è davvero molto calda.

Oltre alle vasche sono presenti un punto ristoro con tavoli per pic nic, un’area attrezzata con lettini e ombrelloni e un’area più appartata con i bagni chimici.

Passare una rilassante giornata alle Terme del Bagnaccio, da soli, in famiglia o con gli amici, è molto semplice: basta seguire le poche regole basilari della buona convivenza e del rispetto dell’ambiente, come: non mangiare nelle vasche, se necessario usare le toilettes, non urlare, indossare ciabatte di gomma, non portare animali.

Il decalogo è esposto in più punti del parco termale, ma se volete arrivare preparati leggete qui. 

Qual è il periodo migliore per andare alle Terme del Bagnaccio?

Non c’è un periodo migliore… Il parco termale del Bagnaccio a Viterbo è aperto tutto l’anno e sempre molto piacevole, anche in piena estate.

La nostra giornata è iniziata verso le 9 di un giovedì di luglio. Abbiamo usufruito subito delle vasche più calde, per poi spostarci nella B0 più fresca. Alle 12,30 abbiamo lasciato il parco per ritornarvi al tramonto, con cesto del pic nic al seguito.

Sicuramente le ore del tramonto sono le più suggestive, grazie alla luce radente del sole che scalda con i suoi toni aranciati le vasche candide.

Terme del Bagnaccio, orari e biglietti

Le Terme del Bagnaccio sono aperte tutti i giorni dalle 7 alle 24, quindi se cerchi delle terme aperte di notte, queste sono quelle giuste. Il giovedì è probabile che l’apertura avvenga alle 9,30 per consentire lavori di giardinaggio.

Per accedere alle Terme del Bagnaccio è richiesto il pagamento di un biglietto di 6 €, oppure ci si può fare soci ed entrare tutti i giorni al costo di 50 € all’anno.

Il biglietto giornaliero vale per tutto il giorno, quindi è possibile uscire e rientrare più volte nella stessa giornata.

forse può interessarti

Leave a Comment

* Utilizzando questo modulo, accetti l'archiviazione e la gestione dei dati da parte di questo sito web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.